5 Mai più senza: Maggio 2017

5 mai più senza

 

Quando prenoto un viaggio, ovunque vada e seppur breve sia il soggiorno, penso che viaggiare sia esso stesso un “mai più senza”. E lo è a maggior ragione quando posso incontrare i miei personalissimi VIP e ancor di più quando si tratta di designer del knitting, folli al punto giusto!

Lo scorso marzo sono stata invitata ad un matrimonio ad Amsterdam. Ho prenotato i l volo, l’hotel e ho guardato immediatamente quali negozi vendessero filati…

Quando ho scoperto che Stephen West ha il suo shop ad Amsterdam, non ci ho dormito…ero agitata! Pensavo e speravo di incontrarlo e ragionavo su cosa avrei potuto dirgli perché non pensasse fossi matta e pure stalker!

 

Appena arrivata, lasciata la valigia in albergo, con la cartina alla mano, sono andata diretta.

Davanti al negozio, ho guardato dentro nella speranza di vedere quei capelli molto chiari, rosa o azzurri, ma niente, nulla di tutto questo e allora sono entrata e…sono entrata in paradiso!

 

 

IMG 1872

        Questo è il mio sogno, il negozio che vorrei e che mi immagino quando penso ad un’attività tutta mia. Pareti di matasse  di ogni colore, ferri, uncinetti, libri, kit e pattern…era tutto a mia disposizione!

 

 

 

 

 

 

 

          

 

IMG 8514

                              

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se vi capita di essere ad Amsterdam e volete farvi (o fare, perché no?) un bel regalo, posso

consigliarvi almeno tre “mai più senza”, assolutamente imperdibili!

Le matasse che trovate nel negozio di Stephen sono tutte belle.

L’unica difficoltà è scegliere il colore e la fibra.

 

Non voglio parlare di prezzi perché potete trovare matasse di ogni tipologia, ma personalmente tendo a ricordarmi che non sempre ho la certezza di poter tornare in un posto e quindi cerco di uscire dal negozio in questione almeno un po’ soddisfatta.

 

IMG 8167

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il mio bottino in matasse , lo ammetto, è stato piuttosto ricco, merito anche del mio vicino compleanno.

 

 

FullSizeRender 2 copia

 

E poi ci sono i marcapunti a forma di bicicletta. Hanno un’utilità pari a zero, forse, più che altro perché temo di romperli e quindi ne userò sempre prima altri, ma quanto sono graziosi?!

 

IMG 9917

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E infine, non perdete tempo a comprare un pattern, comprate direttamente uno dei libri di Stephen!

Io ho optato per avere la versione autografata: c’ho messo tutta la mia sfacciataggine e anche 10 euro per la spedizione in Italia, ma ora sono completamente gratificata!

 

FullSizeRender 2 copia 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Amsterdam è davvero una bellissima città e anche grazie a quest’esperienza ho portato a casa dei ricordi meravigliosi, per non parlare dei progetti che potrò realizzare, con le matasse e il libro di Stephen!

Mancano ancora due “mai più senza” per questo appuntamento e voglio suggerire altri due articoli molto interessanti: le etichette personalizzabili e il “crea-nappine”.

Il sito www.dortex.it offre la possibilità di creare etichette personalizzate ad un prezzo davvero interessante. Queste sono le mie:

 

FullSizeRender 2 copia 3

 

Ho scelto le COTTONERA da 10 cm. e ho aggiunto oltre al mio nome, anche una dicitura e una cornice coi ferri da maglia. Il sito consente anche di scegliere l’accostamento di colori che si preferisce!

Mi hanno sconsigliato i bottoncini in silicone per bloccare le etichette sui capi, quindi non sono in grado di dirvi se sono o meno fastidiose a contatto con la pelle.

Qualcuno le ha provate?

Non sono molto brava a cucire, però, per cui credo che nel prossimo ordine inserirò anche quelli.

Ora come ora, le mie etichette mi piacciono così tanto che le attaccherei ovunque!

E infine parliamo di nappine. Che ne pensate? Vi piacciono? Quando ero piccola, a casa della nonna, erano attaccate ai mobili del salotto e io immaginavo fossero bamboline con la gonna

ampia e il corpetto ricamato.

Da sempre dunque per me sono un qualcosa di bello ed elegante, ma non impostato.

 

FullSizeRender 2 copia 4

 

 

Tempo fa ne ho aggiunte due ad un cappellino             per renderlo un po’ diverso dal solito:

  

 

 

 

 

 

 

 

 

Non immaginavo certo che esistesse un attrezzo in grado di creare le nappine.

Lo trovate facilmente online inserendo, per i siti italiani, le voci “nappine, clover” o più in generale, anche su siti stranieri, inserendo le parole “clover tassel maker”.

Ne esistono di due misure, piccolo e grande (small e large), uno lilla e l’altro verde acqua.

L’utilizzo è alla portata di tutti ed è facile trovare video tutorial sul web.

Non fatevi spaventare dalla lingua straniera perché davvero in questo caso “basta guardare le figure”!!!

 

FullSizeRender 3

   FullSizeRender 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per quanto riguarda il costo, la mia opinione è che sia un po’ alto per l’utilità effettiva dell’attrezzo, ma come in tutte le cose il giudizioso può che essere personale: vi ricordo che ho comprato dei marcapunti a forma di bicicletta che non userò mai!

Di sicuro, questi tassel maker sono fondamentali se si fanno grandi quantità di nappine ed è necessario che siano tutte uguali.

 

E anche per questa rubrica siamo arrivati ai saluti.

Spero che i miei consigli siano stati utili e mi piacerebbe moltissimo vedere le vostre etichette (e anche le nappine!)!.

Alla prossima,

LaBebi